In luoghi come le lounge aeroportuali e gli uffici affollati, la prevenzione delle infezioni è un compito impegnativo. Gli aerosol contengono germi e virus come influenza, SARS, H1N1 e rinovirus possono rimanere infettivi per ore. Ad essere precisi, queste particelle possono restare attive fino a 48 ore in stanze affollate e aree trafficate. Spesso, il tasso di infezione dovuto ai virus nell'aria sale facilmente al di sopra del punto di non ritorno, causando un'epidemia. Principalmente perché questi punti di incontro aumentano il rischio di diffusione virale.

Anche i veicoli pubblici come treni e aerei ci ricordano che i virus non sono presenti solo nei nostri ambienti abituali. Dopotutto, anche in un solo tragitto può capitare di dover condividere lo stesso luogo accanto ad altre persone per arrivare a destinazione. Ma quel breve lasso di tempo potrebbe essere più che sufficiente per essere infettati. Pertanto, comprendere quanto sia contagioso uno spazio angusto è fondamentale per proteggere individui e comunità.

Quanto sono sicuri i trasporti pubblici?

Ultimamente, treni e autobus sono più puliti che mai. Ma spostarsi in treno o in autobus senza un'adeguata ventilazione è ancora pericoloso.

I virus nell'aria conservano la possibilità di infettare gli altri perché le persone infette emettono goccioline finissime. Inoltre, non è possibile avere sempre delle certezze su quanto siano contagiose le altre persone. Entrambi i sintomi dell'influenza e della SARS (sindrome respiratoria acuta grave) possono richiedere fino a due settimane per comparire.  Naturalmente, le persone infette possono trasmettere il virus a centinaia di passanti prima della comparsa dei sintomi.

La diffusione delle infezioni respiratorie in ufficio

Datori di lavoro e dipendenti di solito si contagiano a vicenda. Spesso diffondono virus come l'influenza o i rinovirus. La tosse convulsa (Pertosse) è tra le malattie respiratorie più contagiose che si possano contrarre in un ufficio con più di dieci persone. Principalmente perché, una volta iniziata la tosse, le persone possono infettarsi per oltre due settimane.

Più a lungo si resta in ufficio, maggiori sono le possibilità di prendere un virus aereo.

Le insidie dei pranzi di lavoro

Il posto di lavoro aumenta le probabilità di contrarre un virus aereo a causa delle interazioni sociali tra colleghi. Di conseguenza, un pranzo energetico o un giro di drink dopo il lavoro possono esporci a tutti i tipi di malattie respiratorie. Qualsiasi virus aereo può essere trasmesso in un luogo chiuso tramite gli aerosol.

La trasmissione per via aerea non si basa solo sulle goccioline. Il virus, infatti, permane nell'aria sotto forma di aerosol (particella fluttuante). Questo è il motivo per cui gli operatori sanitari che trattano malattie respiratorie altamente contagiose indossano maschere respiratorie e occhiali protettivi specifici. Altrimenti, inaleranno le particelle infettive nei loro polmoni.

Cosa si nasconde negli aeroporti?

Un terminale è un luogo dove si possono incontrare o salutare degli amici. Purtroppo, è anche il luogo dove arrivano tutte persone da tutto il mondo. In altre parole, l'aeroporto è uno di quei luoghi affollati dove i virus possono facilmente fluttuare nell'aria e viaggiare per 8 metri. Inoltre, una di queste nuvole contaminate potrebbe raggiungere i sistemi di ventilazione, il che a sua volta potrebbe peggiorare le cose.

Molti fattori determinano per quanto tempo l'aerosol rimane nell'aria. Ad esempio, molto dipende dalla persona che ha emesso le particelle. Ma anche dalla temperatura e dall'umidità dell'ambiente.

Chiacchierare in un grande magazzino non è una buona idea

Forse sei uscito a fare shopping e hai dovuto fare la fila perché due persone hanno iniziato a chiacchierare in mezzo a un corridoio. Oltre ad essere scortesi con le persone in fila dietro di te, chiacchierare in un grande magazzino potrebbe non essere l'idea più intelligente neanche per gli oratori.

Man mano che più persone si mettono in fila, l'aria di ricircolo diventa un problema. Naturalmente, migliore è la ventilazione, minore è la probabilità di diffusione degli aerosol. Tuttavia non vale la pena rischiare. Dopotutto, non sappiamo quali virus potrebbe incubare la persona accanto a noi.

 

  • Taffix®is è un presidio medico di classe 1 legalmente commercializzato in Europa (CE-DE/CA09/0760/N18/001) ed è Indicato per l'uso come barriera meccanica protettiva contro i virus all'interno della cavità nasale. 
  • È opportuno usare Taffix in aggiunta alla mascherina, praticare il distanziamento sociale, lavarsi regolarmente le mani e rispettare le restrizioni governative. 
  • Taffix® è un prodotto da banco. Prima di usare Taffix® leggere attentamente il foglio illustrativo. Per qualsiasi domanda o dubbio rivolgersi al proprio medico.